EXAGERE RIVISTA - Settembre - Ottobre 2018, n. 9 - 10 anno III - ISSN 2531-7334

Mario Abrate – direttore Istituto Penitenziario Minorile femminile di Pontremoli (MS)

Marcelo Aebi – Professore di Criminologia e Vice Direttore della Scuola di Scienza Criminale presso l’Università di Losanna, Svizzera. Ha un dottorato di ricerca e un Master in criminologia presso l’Università di Losanna, nonché un Master in giurisprudenza presso l’Università di Buenos Aires, Argentina. I suoi principali temi di ricerca includono la criminologia comparata, le correzioni, la metodologia, la delinquenza giovanile, la droga e crimine, e la vittimizzazione e studi delinquenza auto-riportati, è anche un consulente esperto del Consiglio d’Europa e della Commissione Europea.

Marco Aime insegna Antropologia culturale all’Università di Genova. Presso Einaudi ha pubblicato Eccessi di culture (Vele 2004), Il primo libro di antropologia (Pbe Mappe, 2008), Una bella differenza. Alla scoperta delle diversità nel mondo (ultima edizione Super ET, 2016, con Anna Cossetta), Il dono al tempo di Internet (2010), L’altro e l’altrove. Antropologia, geografia e turismo (Pbe Ns, 2012, con Davide Papotti), La fatica di diventare grandi (Super ET Opera Viva, 2014, con Gustavo Pietropolli Charmet), Contro il razzismo (2016, con Guido Barbujani, Clelia Bartoli e Federico Faloppa) e Invecchiano solo gli altri (2017, con Luca Borzani). Per Einaudi ha inoltre curato M. Mauss, Saggio sul dono(Pbe 2002) e l’edizione italiana del Dizionario di antropologia e etnologia(Grandi Opere 2006 e Piccola Biblioteca Einaudi 2009).

Ottavia Albanese già professore ordinario di Psicologia dello sviluppo e dell’educazione presso l’Università Milano Bicocca.

Gerardo Albano – Laureato in Scienze dei Beni Culturali all’Università di Salerno, “La mia passione per l’arte e per i linguaggi visivi mi porta ad avvicinarmi alla fotografia. Dopo gli studi all’Accademia John Kaverdash di Milano, mi occupo di fotografia di moda e reportage. La mia ricerca fotografica esplora i molteplici rapporti tra l’essere umano e l’ambiente in cui vive, sia esso urbano o naturale, antico e moderno, nel tentativo di mappare le trasformazioni che l’uomo impone ad ogni contesto,  armoniche e disarmoniche rispetto all’ambiente che ci ospita.”

Marc Augé – (Poitiers, 1935), antropologo, è directeur d’études (Logica simbolica e ideologia) all’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi, di cui è stato a lungo presidente. Africanista di formazione, da anni si occupa di antropologia delle società complesse. È autore di numerossisime pubblicazioni.

Eliana Augusti – Ricercatore di Storia del diritto medievale e moderno e Professore aggregato di Storia delle codificazioni all’Università del Salento. Avvocato, è esperta di musica jazz. Recenti pubblicazioni: Questioni d’Oriente. Europa e Impero Ottomano nel Diritto Internazionale dell’Ottocento, ESI, Napoli (2013); Il controllo dello straniero. I “campi” dall’Ottocento a oggi, E. Augusti, A.M. Morone, M. Pifferi (a cura di), Viella, Roma (2017. E’ autrice di numerosi articoli scientifici.

Luigi Ballerini – medico e psicoanalista, giornalista pubblicista. Editorialista per Avvenire, collabora con Il Sole 24Ore (Job24.it) per la tematica lavoro. Si occupa da molti anni di problematiche relative all’infanzia e ai giovani, incontrando genitori, ragazzi e insegnanti. Svolge attività di supervisione in molte scuole lombarde. Scrittore di libri di narrativa per l’infanzia e per adulti. Ha vinto il Premio Andersen per il miglior libro nel 2014 e nel 2016 il Premio Bancarellino. Tra le sue pubblicazioni più recenti:  Io sono Zero (Il Castoro 2015), Hanna non chiude mai gli occhi, (San Paolo 2015), Un posto silenzioso (Lapis 2016), Il mistero del bosco ( Lapis 2016), Imperfetti (Il Castoro 2016).

Tullio Bandini – Specialista in Medicina Legale e Psicologia Clinica, Professore Emerito di Psicopatologia forense presso l’Università degli Studi di Genova.  Nel corso della sua carriera accademica ha diretto per molti anni l’Istituto di Criminologia e Psichiatria forense, la Scuola di Specializzazione in Criminologia Clinica, la Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica, la Scuola di Specializzazione in Medicina legale, il Corso di Perfezionamento in Psicologia Forense, il Master di II livello in Scienze Criminologiche e Psichiatrico forensi presso l’Università degli Studi di Genova.  Ha collaborato per molti anni con il Consiglio d’Europa come delegato nazionale al Comitato Europeo per i problemi criminali ed ha fatto parte di numerose commissioni ministeriali e regionali per lo studio della devianza giovanile, della tossicodipendenza, del comportamento violento. 
È presidente onorario della Società Italiana di Criminologia, vice presidente della Società Italiana di Psichiatria Forense e vice presidente della Società Italiana di Psichiatria, Diritto ed Etica. È probo viro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Medicina Legale.  È co-direttore responsabile della Rassegna Italiana di Criminologia, organo ufficiale della Società Italiana di Criminologia. Dirige la Collana monografica di “Medicina legale, Criminologia e Deontologia medica” edita da Giuffrè Editore. 
L’attività scientifica è documentata da circa 300 pubblicazioni personali.

Eleonora Bascherini – Laureata in Scienze dei Beni Culturali e specialista in Storia dell’Arte presso l’Università di Pisa. Lavora da anni come docente di italiano per stranieri e di storia dell’arte a São Paulo, in Brasile. Attualmente dottoranda in architettura alla FAU-USP.

Ramona Biasci  – Psicologa Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale, specializzata in diagnosi e trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare. Coordinatore Commissione scientifica SIPR (Società Italiana Psicoterapia Relazionale)

Federica Biolzi – Specialista in Programmazione e gestione dei Servizi sociali laureata presso l’Università degli studi di Parma, Master in criminologia e scienze psicoforensi  presso l’Università degli studi di Genova (2014). Assistente Sociale, si occupa prevalentemente di studi sulla Criminologia, con particolare riferimento alla sociologia della devianza e ai fenomeni migratori. Docente della Ssai – Ministero dell’Interno, di Corsi di Operatore socio-assistenziale della Regione Toscana e dell’Emilia Romagna. Tra le pubblicazioni :  “Noi e loro Immigrazione minorile di seconda generazione, quali percorsi di devianza”,  “Il diritto dell’incapace di esprimere la propria sessualità e la violenza sessuale per induzione mediante abuso delle condizioni di inferiorità psichica”, disponibili in Rassegna Italiana di criminologia.

Remo Bodei – nato a Cagliari nel 1938, storico italiano della filosofia. Docente all’UCLA di Los Angeles ha insegnato a lungo alla Scuola Normale superiore. Ha studiato e insegnato in diverse università europee e americane. È membro dell’Advisory Board internazionale di IED -Istituto Europeo di Design. Dal 13 novembre 2015 Remo Bodei è socio corrispondente dell’Accademia dei Lincei, per la classe di Scienze Morali, Storiche e Filosofiche. Tra le ultime opere: Ira. La passione furente, Bologna, Il Mulino, 2011; Beati i miti, perché avranno in eredità la terra (con Sergio Givone), Torino, Lindau, 2013; Immaginare altre vite. Realtà, progetti, desideri, Milano, Feltrinelli, 2013; Limite, Bologna, Il Mulino, 2016; Scomposizioni. Forme dell’individuo moderno, Bologna, Il Mulino, 2016; Le forme del bello (ed. ampliata), Il Mulino, 2017.

Corrado Bogliolo – Nato a Roma nel 1932, ha compiuto gli studi a Firenze conseguendo la laurea in Medicina e Chirurgia. Psichiatra e Psicologo è Presidente Onorario dell’Istituto di Terapia Relazionale di Pisa e Rimini. Nel decennio 1968-78 ha partecipato attivamente al movimento per la riforma dell’assistenza psichiatrica sia in Firenze, sia seguendone le varie manifestazioni culturali a livello nazionale. Ha sempre continuato l’attività scientifica, di cui fanno testo numerose pubblicazioni che giungono fino ai nostri giorni.

Maria Bologna – Psichiatra e Criminologo forense, Azienda Sanitaria Reggio Emilia – mail: bolognam@ausl.re.it

Chiara Bombardieri, laureata in beni culturali e specialista bibliotecaria e archivista. Responsabilie della biblioteca scientifica Carlo Livi e dell’archivio dell’ex ospedale psichiatrico di Reggio Emilia, è conservatore del Museo di Storia della Psichiatria, referente per gli archivi correnti del Dipartimento di salute mentale. Membro del Comitato esecutivo del Centro di storia della psichiatria, della redazione della Rivista sperimentale di freniatria, membro del gruppo di lavoro aziendale sulla privacy e del Gruppo di lavoro per i beni culturali delle aziende sanitarie dell’Emilia Romagna.

Stefano Bory è ricercatore in Sociologia dei processi culturali presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi Federico II di Napoli. Direttore della rivista scientifica di Ateneo Funes, Journal of Narratives and Social Sciences, insegna e svolge ricerca sui temi della sociologia della conoscenza, sociologia della cultura e sociologia della comunicazione, con particolare attenzione alle forme culturali dei mutamenti sociali e alle metodologie di stampo narrativo. È inoltre “chercheur associé” presso l’IRIS (Institut de Recherche Interdisciplinaire sur les enjeux Sociaux) dell’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi, dove dirige un seminario annuale di ricerca intitolato Intime, public. Repenser les épistémologies du lien social.

Andrea Borghini –  è docente di sociologia e di storia del pensiero sociologico presso il dipartimento di scienze politiche dell’università di Pisa. Si occupa di temi legati al controllo sociale, al potere e al pensiero di Pierre Bourdieu.

Daniele Bouchard – nato a Biella. Ha studiato alla Facoltà valdese di teologia di Roma e al Princeton Theological Seminary negli USA. Da trent’anni è pastore nella chiesa valdese nelle valli valdesi (in provincia di Torino), in Abruzzo e ora a Pisa, Livorno e Rio Marina. Dal 1996 al 2001 è stato direttore del Centro ecumenico di Agape (a Prali, in provincia di Torino).

Traki Zannad Bouchrara – Professeur et chef de  département à la Faculté des Sciences Humaines et Sociales de Tunis. Professeur visiteur à la Sorbonne. Directrice du Centre de Recherche sur la femme Arabe (K.A.W.TAR), centre régional financé par le P.N.U.D. présent à la grande conférence  sur le ¨Gender ¨ à Pékin (Chine).
Parmi ses ouvrages: Symbolique Corporelles et musulmans.  Edit.  Cérès Production, Tunis, 1984;La Ville mémoire, pour une sociologie du vécu.  Edit. Méridiens-Klincksiek Paris, 1994; Les lieux du corps en Islam.  Edit. Publisud, Paris 1994; Tunis une ville et son double,  Edit. Maison Tunisienne de l’Edition, Tunis, 1995; La mémoire collective des femmes méditerranéennes dans l’émigration, Naples & Tunis. co-auteur avec G. Pecchinenda . Edit. Publisud, Paris 2001; La passion de Shéhérazade, Aimer en Islam. Edit. Appollonia , Tunis 2005; La mémoire du vécu.  Edit.  SEREC, Tunis, 2006.

Francesca Brevetto, architetto, vive e lavora a Roma. È una professionista con anni di esperienza nel campo architettonico, acquisita nel settore delle imprese private. È attiva in associazioni no profit, ricoprendo il ruolo di progettista. Nel 2007 con grande soddisfazione personale, in virtù del suo contributo all’organizzazione “Poilon”, ha visto l’apertura dell’asilo di Bafatà  in Guinea Bissau.

Gianfranco Brevetto – Giornalista, Saggista, laurea in sociologia ha conseguito Master presso la Luiss, le Università di Pisa e RomaTre. E’ stato incaricato di attività didattiche presso l’Università di Napoli e di docenze presso l’Università di Pisa, la Scuola Superiore del Ministero dell’Interno e la Sipp. E’ autore di numerose pubblicazioni.

Massimiliano Buriassi – Laureato alla facoltà di giurisprudenza di Parma. E’ oggi avvocato Cassazionista ed esercita l’attività forense, Si occupa, tra l’altro, di diritto civile e di famiglia con abilitazione ad esercitare l’attività di avvocato minorile nel processo civile e penale. Partecipa, attivamente alle attività Eflit (english for law).  massimilianoburiassi@yahoo.it

 Massimo Cacciari- laureato in Filosofia presso l’Università di Padova,  incaricato di Letteratura Artistica e poi di Estetica presso la Università di Architettura di Venezia, è diventato ordinario in Estetica nel 1985. Direttore del Dipartimento di Filosofia dell’Accademia di Architettura di Lugano dal 1998 al 2005, nel 2002 fonda con don Luigi Verzè la Facoltà di Filosofia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, di cui è il primo preside. Dal 2012 è professore emerito di Filosofia presso lo stesso Ateneo. Tra i più prestigiosi riconoscimenti: il premio HannahArendt per la filosofia politica nel 1999, il premio dell’Accademia di Darmstadt nel 2002, la medaglia d’oro del Circulo de bellasArtes di Madrid nel 2005, la medaglia d’oro “Pio Manzù” del Presidente della Repubblica Italiana nel 2008, il premio De Sanctis per la saggistica nel 2009, la laurea honoris causa in Architettura dell’Università di Genova nel 2002, quella in Scienze politiche dell’Università di Bucarest nel 2007, quella in Filologia classica dell’Alma Mater di Bologna nel 2014. Cittadino onorario di Sarajewo, per la sua azione politica e culturale durante la guerra e l’assedio della città, e di Siracusa, per i suoi lavori su Platone e il Neoplatonismo. E’ stato co-fondatore e co-direttore di alcune delle riviste: “Angelus Novus” a “Contropiano”, da “Laboratorio politico” al “Centauro”, a “Paradosso”. Tra le pubblicazioni più recenti: Il potere che frena, Adelphi, Milano, 2013, Labirinto filosofico, Adelphi, Milano, 2014, Filologia e filosofia, BononiaUniversity Press, Bologna, 2015, Re Lear. Padri, figli, eredi, Saletta dell’Uva, Caserta, 2015, Occidente senza utopie (con Paolo Prodi), Il Mulino, Bologna, 2016, Dio nei doppi pensieri. Attualità di Italo Mancini (con Bruno Forte), Morcelliana, Brescia, 2017, Generare Dio, Il Mulino, 2017.

Jean-Yves Camus-est politologue, chercheur associé à l’IRIS, spécialiste des nationalismes et extrémismes en Europe.Il a été chercheur au CERA (Centre Européen de Recherche et d’Action sur le Racisme et l’Antisémitisme) et en chargé entre 2002 et 2004 de l’expertise et de l’évaluation de projets de recherche pour le PNR 40+ « Extrémisme de droite » du Fonds National Suisse. Il est par ailleurs membre du European Consortium on Political Research et membre de la Task Force on Antisemitism, European Jewish Congress. Il a dirigé un projet de recherche réalisé par l’IRIS pour la FRA (Agence des droits fondamentaux de l’UE) basé sur l’analyse de l’islamophobie dans la presse française. Jean-Yves Camus est diplômé de l’Institut d’Etudes Politiques de Paris (section Service public) et titulaire d’une Maîtrise de Science Politique de l’Université Paris- I Sorbonne et d’un DEA d’histoire contemporaine de l’Ecoledes Hautes Etudes en Sciences Sociales (EHESS) sur « l’extrême- gauche française et l’Etat d’Israël ».

Valentina Casirati – vive a Bergamo dove lavora come educatrice. Ha conseguito la laurea triennale in Operatore Culturale e la laurea specialistica in Pedagogista con una tesi in Filosofia dell’Educazione dal titolo “Traiettorie di epistemologia della complessità. Spunti per una pedagogia delle connessioni”, con menzione di dignità di stampa. Tale elaborato ha ottenuto il Premio Rotary e nel 2007 è stato selezionato per una borsa di studio da parte della Provincia di Bergamo nell’ambito di un concorso volto ad individuare le migliori tesi di laurea in campo sociale. Da esso ho inoltre tratto un articolo che è stato pubblicato on line dall’Università di Bologna nel 2008.

Guido Catalano –  nato a Torino nel 1971, è poeta e performer. Porta i suoi libri (e la sua barba) in giro per l’Italia con oltre 130 reading all’anno. Collabora con Smemoranda, è ospite fisso di “Caterpillar” su Rai Radio 2, tiene un blog su “Il Fatto Quotidiano” e cura la posta del cuore per la rivista “linus”. Ha pubblicato per Miraggi Edizioni Ti amo ma posso spiegarti e Piuttosto che morire m’ammazzo. (dal sito dell’editore Rizzoli).

Iacopo Cavallini – Ricercatore dell’Università di Pisa, dove insegna Economia Aziendale e Ragioneria Pubblica. Formatore, consulente e valutatore di Pubbliche Amministrazioni, è Consigliere d’Amministrazione della Fondazione AREA – Approaching Research Educational Activities,.. Esperto in sistemi di controllo nelle pubbliche amministrazioni, si occupa di Blue Economy e di turismo marittimo, coordinando progetti finanziati dalla UE e come Membro del Consiglio Direttivo del CIRN – Centro Interuniversitario per la Ricerca nel settore della Nautica. E’ membro del Comitato Scientifico della rivista online Finanza Territoriale.

Fabio Celi – È specialista in psicologia e perfezionato in terapia del comportamento. È responsabile del Laboratorio Ausili per i disturbi cognitivi e dell’apprendimento nella ASL di Massa e Carrara. È professore a contratto di psicologia dell’handicap e della riabilitazione al Corso di Laurea in psicologia dell’Università di Parma. Ha pubblicato vari articoli e libri nel campo dell’educazione speciale (dal sito dell’editore Erickson).

Valentina Cioni – Psicologa Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale e Mediatrice familiare, un Master in Diagnosi e Terapia dell’Obesità. Membro della Commissione Scientifica della Società Italiana di PsicoterapiaRelazionale. Specializzata nella gestione dei problemi legati al Mobbing e allo stress lavorativo.

Andrea Ciucci – curatore di rassegne e festival cinematografici a Pisa e provincia, dal 2012 presidente del Circolo del cinema Pisa Film Forum, consigliere direttivo UICC (Unione Italiana Circoli del Cinema).

Paolo Cognetti – (Milano, 1978). Premio Strega. ha realizzato per minimum fax la serie Scrivere / New York, nove puntate su altrettanti scrittori newyorkesi, da cui è tratto il documentario Il lato sbagliato del ponte, viaggio tra gli scrittori di Brooklyn. La sua passione per New York si è concretizzata in due guide: New York è una finestra senza tende (Laterza 2010) e Tutte le mie preghiere guardano verso ovest (edt 2014). Per Einaudi ha curato l’antologia New York Stories (2015) e ha pubblicato il romanzo Le otto montagne (2016). (dal sito Einaudi).

Marco Crepaldi– laureato in Psicologia Sociale all’Università Bicocca di Milano, e specializzatosi in comunicazione digitale. Nel 2013 apre il blog hikikomoriitalia.it, oggi punto di riferimento nazionale per quanto riguarda l’informazione sul tema dell’isolamento sociale volontario. Nel 2017 fonda l’associazione nazionale “Hikikomori Italia”, di cui è tuttora Presidente.

Laura Dalla Ragione, psichiatra e psicoterapeuta, direttore della rete DCA USL 1 dell’Umbria. E’ referente scientifico del Ministero della Salute e del Ministero della Gioventù per i disturbi del comportamento alimentare. Direttore dal 2010 del Master Universitario a Perugia “Le Buone Pratiche nella cura dei DCA”, è stata tra i coordinatori della Consensus Conference sui DCA dell’Istituto Superiore della Sanità. Autrice di numerose pubblicazioni sull’argomento, tra le ultime: Le mani in pasta. Riconoscere e curare il Disturbo selettivo dell’alimentazione in infanzia e prima adolescenza, con Paola Antonelli, (Il Pensiero scientifico, 2018).

Giacomo Dallari – Laureato in Filosofia, ha conseguito il Master di Specializzazione in Pedagogia Clinica presso la SIPP. DSA Homework tutor ed Esperto dei Processi di apprendimento. Ha partecipato alla realizzazione del volume Il patto educativo – Proposte e strumenti per costruire relazioni positive tra insegnanti e famiglie (Franco Angeli, 2014). Collabora con la SIPP per attività di ricerca e documentazione in ambito pedagogico.

Imma Della Corte – Laurea in Economia e commercio, master in Marketing e Comunicazione. Lavora nell’ambito della comunicazione e delle nuove tecnologie. Lavora nell’ambito della formazione. Giornalista pubblicista dal 2012.

Laurent Demartini – je suis auteur photographe, photographe de rue et de portrait, photographe de reportage et conteur musicien. je vis et travaille entre Paris et la Corse. j’ai une forte passion pour les histoires visuelles et narratives. je suis un photographe instinctif et obsessionnel, adepte du sans pose et sans mise en scène propre sauf celle de l’instant. je fixe au 35mm et dans ce travail du quotidien je recherche avant tout une dimension autobiographique, comme une archive photographique de ma propre vie. un regard extérieur intérieur, entre la rue et sa représentation ou l’intime des miens sur l’ile ou ailleurs. mes thèmes sont le temps qui passe, l’enfance, la femme, la misère sociale, la vieillesse… vous pouvez ressentir mon travail sur  www.laurentdemartini.com

Florence Didier, Psicologa e Psicoterapeuta. Lavora presso la Divisione di Psiconcologia dell’Istituto Europeo di Oncologia dal 1996 e si occupa di sostegno psicologico e psicoterapia per pazienti oncologici e i loro familiari. Interviene in tutte le fasi della malattia, dalla fase diagnostica alla fase terminale. E’ lo psicologo referente dell’équipe di Cure Palliative/terapia del dolore dello IEO e si occupa di assistenza psicologica nel fine vita in ambito ospedaliero e a domicilio.

Fatou Diome – Senegal 1968. Scrittre e saggista, vive e lavora in Francia. È autrice di numerose pubblicazioni. In Italia ha Pubblicato nel 2004 Sognando Maldini (ed. lavoro). Il suo ultimo libro è Marianne Porte Plainte (ed. Flammarion 2017)

Ivano Dionigi– Professore ordinario di Lingua e Letteratura Latina, presidente della Pontificia Accademia di Latinità, fondatore e direttore del Centro Studi «La permanenza del Classico» dell’Alma Mater Studiorum-Università di Bologna, di cui è stato rettore dal 2009 al 2015. Nei suoi studi si è dedicato particolarmente a Lucrezio, Commento a «La natura delle cose», 2000, Lucrezio. Le parole e le cose, 2005 e Seneca De otio, 1983, Problematica e fortuna del «De providentia», in Seneca, La provvidenza, 2004, I diversi volti di Seneca e Seneca linguista, in Seneca nella coscienza dell’Europa, 1999, Animalia 2011, Eredi 2012, Barbarie 2013. Tra le pubblicazioni più recenti: Il presente non basta. La lezione del latino, Mondadori 2017.Quando la vita ti viene a trovare. Lucrezio, Seneca e noi, Laterza, 2018,Il presente non basta. La lezione del latino, Mondadori 2017.

Chiara Di Vanni – Psicologo e Psicoterapeuta Sistemico Relazione c/o SYNOPSIS Pisa; Responsabile organizzativo Commissione Scientifica SIPR; Psicologo di Comunità c/o Coordinamento Etico dei Caregivers di Pisa; Progettista Sociale c/o Autismo Pisa; Referente Disabili per SdS zona pisana.

Gilda Esposito – è  docente/ricercatrice presso il Dipartimento in Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università degli Studi di Firenze dove collabora con la Cattedra UNESCO per lo Sviluppo Umano. Sempre presso l’UniFi è  docente di Pedagogia Generale e Sociale presso il corso di Scienze delle Professioni Sanitarie.  I suoi settori di ricerca/docenze: innovazione sociale, processi partecipativi e sviluppo di comunità, ricerca azione partecipativa, sperimentazione di formazione per l’innovazione, progettazione europea e lifelong learning.  È mediatrice culturale ed ha collaborato all’interno di numero progetti di cooperazione internazionale (tra cui per il Ministero Affari Esteri, UNIFEM, ecc.). Collabora attivamente con il Comune di La Spezia su progetti di sviluppo locale.

Adriano Fabris –  è professore ordinario di Filosofia morale all’Università di Pisa, dove insegna anche Etica della comunicazione e Filosofia delle religioni. Nella stessa Università è Direttore del C.I.Co. (Centro Interdisciplinare di ricerche e di servizi sulla Comunicazione). Da vari anni è professore invitato alla Facoltà di Teologia di Lugano, dove attualmente dirige il Master in Scienza, Filosofia e Teologia delle religioni e l’Istituto Religioni e Teologia (ReTe). Dirige la rivista “Teoria” (Pisa), la collana “Philosophica”, serie rossa, (Edizioni ETS) e “Etiche speciali” (Morcelliana). È membro della Direzione della rivista “Filosofia e teologia” (Napoli) e del Comitato scientifico dell’“Archivio di filosofia” (Roma). Fa parte del Consiglio dell’Istituto “Castelli” (Roma), del Wissenschaftlicher Vorstand della Internationale Rosenzweig Gesellschaft (Kassel) e del Comitato scientifico della Eranos Foundation (Ascona). È autore di numerosi volumi di Filosofia morale, Etica della comunicazione, Filosofia della religione.

Annibale Fanali – Psichiatra e psicoterapeuta, didatta IPR Pisa, professore a contratto Università di Pisa nel corso di laurea in “Tecniche della riabilitazione psichiatrica”, già direttore DSM ASL 5 di PISA. Formatore in corsi per operatori della Salute Mentale (Medici, psicologi, assistenti sociali, infermieri professionali, operatori penitenziari) promossi dalla Regione Toscana, dall’Amministrazione provinciale di Trento, dalle USL di Pisa, Siena, Massa Carrara, Pistoia, Empoli, Viareggio, Firenze, Lucca ed Arezzo. Direttore scientifico del Master Infermieristica in Salute Mentale e Psichiatria. Autore di numerose pubblicazioni, ha curato atti di convegni e volumi monografici, organizzato convegni di studio, svolto funzioni di relatore e discussant a seminari di studio, convegni e congressi nazionali ed internazionali.

Adolfo Fattori – (1955) vive e lavora a Napoli. Ha pubblicato, fra l’altro, L’immaginazione tecnologica (Liguori,  Napoli, 1980), Di cose oscure e inquietanti (Ipermedium, Napoli,  1995), Memorie dal futuro. Spazio tempo identità nella fantascienza (Ipermedium, Napoli, 2001), Materia dei sogni Elementi di sceneggiatura per le scienze sociali (Ipermedium, Napoli, 2006), Cronache del tempo veloce. Immaginario e Novecento (Liguori, Napoli, 2010), Sparire a se stessi. Interrogazioni sull’identità contemporanea, Ipermedium, S. Maria C. Vetere, 2013). Ha curato con Antonio Fabozzi la voce Fantascienza nella Letteratura Italiana Einaudi (1984).È fra i fondatori di Quaderni d’Altri Tempi. Insegna Sociologia della comunicazione presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. È stato docente a contratto di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università Federico II di Napoli.

Adriano Favole– laureato in Filosofia presso l’Università di Torino, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Antropologia Culturale e Etnologia presso lo stesso ateneo. Professore in Antropologia Culturale, Antropologia Politica, Antropologia sociale e Antropologia Economica presso gli Atenei di Bologna, Milano, Genova, Torino e Piemonte Orientale. Dal 2004 al 2011 è stato Ricercatore in Discipline Demoetnoantropologiche e docente di Storia dell’Antropologia e Etnologia dell’Oceania all’Università di Torino. Professore Associato e presiede il Corso di Laurea Magistrale in Antropologia Culturale e Etnologia. Attualmente insegna Introduzione all’Antropologia Culturale e Etnologia dell’Oceania; ed è inoltre docente di Antropologia Culturale alla Scuola di Alti Studi dell’Università di Torino. Fa parte del Comitato Direttivo dell’Associazione Nazionale degli Universitari di Antropologia Culturale (ANUAC).Tra le pubblicazioni più recenti: Trelil, opera buffa alla piemontese(con M. Aime e M.T. Milano, 2013), La bussola dell’antropologo (2015); Vie di fuga. Otto passi per uscire dalla propria cultura(2018).

Francesca Gaspari – Insegna Disegno e Storia dell’arte presso l’Istituto di Istruzione Superiore Chini Michelangelo, Liceo Scientifico di Forte dei Marmi. Diplomata in Architettura e arredo, diploma di pittura presso Accademia di Belle Arti di Carrara Specializzazione biennale in Didattiche del disegno e della Storia dell’arte, Accademia di Belle Arti di Carrara. Master in Storia dell’arte antica e in Storia dell’arte moderna.. Specializzazione biennale sulle Metedologie didattiche della Storia dell’arte.
Ha uno studio d’arte a Camaiore e porta avanti da anni una ricerca pittorica relativa all’arte informale, in particolare sulla gestualità come espressione e uno studio sul cromatismo e l’equilibrio della composizione.
Dal 2005 ha esposto in numerose mostre collettive e personali sul territorio versiliese e in città quali Firenze, Modena, Carrara, Pisa o Lucca; nel 2015 ha vissuto a Berlino dove ha riscosso molto successo per le esposizioni realizzate. Sito web: “http://gasparifrancesca.wixsite.com/frarte

Dania Gennai – Pisana di nascita, di studi umanistici, vive e lavora a Pisa come fotografa professionista. La sua ricerca indaga il rapporto dialettico tra realtà e astrazione che, attraverso la mediazione dello strumento, consente di trasporre, in immagini estetiche, l’inscindibile rapporto tra il dato oggettivo e la sensibilità del suo interprete. Orienta la propria fotografia verso temi inerenti la Memoria.

Thomas Hylland Eriksen – Professore di Antropologia Sociale all’Università di Oslo. È autore di numerosi libri tra cui manuali tradotti in molte lingue e di vasto utilizzo in ambito accademico: Small Places, Large Issues (4th edn. 2014), Ethnicity and Nationalism (3rd edn. 2010), A History of Anthropology (2nd edn. 2010) and What is Anthropology? (2nd edn. 2017). Ha inoltre pubblicato numerosi saggi sulla politica dell’identità, sulla creolizzazione e sulla globalizzazione, svolgendo lavoro sul campo alle Mauritius, a Trinidad e in Norvegia. Cura attualmente un progetto di ricerca per l’European Research Council sul cambiamento accelerato (Overheating), i cui frutti sono documentati in numerose pubblicazioni, tra cui il testo Overheating: An Anthropology of Accelerated change, tradotto in lingua italiana da Chiara Melloni e pubblicato da Einaudi con il titolo Fuori controllo. Un’antropologia del cambiamento accelerato (2017) . Nel 2017 è stato insignito del premio per la ricerca dall’Università di Oslo.

Anna Oliverio Ferraris – dal 1966 al 1971 ha operato presso l’università di Torino come assistente alla cattedra di Psicologia Sperimentale. Dal 1971 è stata assistente di ruolo nel Corso di laurea in Psicologia dell’Università di Roma dove nel 1975 ha ricoperto l’incarico di Psicologia dell’età evolutiva e dal 1980 è professore ordinario di Psicologia dello sviluppo. È stata membro della Consulta Qualità della Rai e del Comitato Nazionale di Bioetica. È autrice di saggi, numerosi articoli scientifici e testi scolatici in cui affronta i temi dello sviluppo normale e patologico, dell’educazione, della famiglia, della scuola, della formazione, della comunicazione in contesti diversi, del rapporto con tv e nuovi media, delle dinamiche identitarie nella società contemporanea. Collabora regolarmente e da anni con le seguenti riviste: “Vita Scolastica”, “La scuola dell’infanzia”, “Vita dell’infanzia”, “Prometeo”. Dirige la rivista degli psicologi italiani “Psicologia Contemporanea”. È stata collaboratore fisso per molti anni del Corriere Salute (Corriere della sera) e ora scrive saltuariamente su alcuni quotidiani e altre riviste.

Caterina Fiorilli è professore associato di Psicologia dello sviluppo e dell’educazione presso la Lumsa di Roma. Presidente del corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche e Direttrice dell’Osservatorio nazionale salute e benessere dell’insegnante.

Primavera Fisogni, giornalista professionista, è filosofa teoretica e PhD in Metafisica. Filologa di formazione e allieva di Adriano Bausola all’Università Cattolica di Milano, si è dottorata sotto la direzione del metafisico spagnolo Lluìs Clavell alla Pontificia Università della S. Croce a Roma nel 2009. Dopo iniziali ricerche sulla temporalità del senso, Husserl e il primo Wittgenstein, dall’11 settembre 2001 si occupa della genesi pre-morale del male e dell’agire eversivo. Ha firmato la voce “Terrorismo. Implicazioni filosofiche e antropologiche” (Bompiani, 2006). Tra le monografie sul terrorismo, ricordiamo: “Terroristi. La persona nell’agire eversivo” (Armando, 2004), “L’inaridimento dei terroristi”, Edusc, 2009, Nel recente volume “Terrorism on the Global Village” (Usa, 2016) ha firmato il sesto capitolo, dedicato allo Stato Islamico, dal titolo “Postcards from the Hell. Evil and Islamic State”. Tra le ricerche di Fisogni anche la genesi del bene nella prima infanzia e il tema della mistica femminile. L’autrice ha vinto numerosi premi di saggistica e di giornalismo, si è specializzata a Parigi in logica e metafisica, è stata visiting scholar al Center for Business Ethics a Waltham-Boston.

Umberto Galimberti –  nato a Monza nel 1942, è stato dal 1976 professore incaricato di Antropologia Culturale e dal 1983 professore associato di Filosofia della Storia. Ha insegnato all’università Ca’ Foscari di Venezia, titolare della cattedra di Filosofia della Storia. Dal 1985 è membro ordinario dell’International Association for Analytical Psychology. Tra gli ultimi libri pubblicati: Paesaggi dell’anima (ed. 2017), Cristianesimo. La religione dal cielo vuoto (2012), I miti del nostro tempo (2009).

Simona Gallo – Laurea in Scienze dell’Educazione. Esperto nei processi formativi.
Laurea in Psicologia. Master in Criminologia e Scienze Psicoforensi.Presta la sua attività presso il Ministero di Giustizia. mail: simona_gallo@hotmail.it

Vera Gheno –  socio-linguista è social media manager dell’account Twitter dell’Accademia della Crusca, di cui è collaboratrice dal 1998.  Dottore di ricerca in Linguistica, insegna presso l’Università di Firenze, all’Università per Stranieri di Siena e presso la sede fiorentina del Middlebury College. È specializzata nei linguaggi giovanili e nella comunicazione mediata tecnicamente, specie sui social network: è social media manager dell’account Twitter dell’Accademia della Crusca, di cui è collaboratrice dal 1998 ed è membro del sito web della stessa.  Partecipa attivamente a diversi progetti: il LIR (Lessico di frequenza dell’italiano radiofonico), il LIT (Lessico dell’italiano televisivo), la Biblioteca Digitale dell’Accademia, il VIVIT. È traduttrice free lance dall’ungherese, sua lingua madre, all’italiano. Tra le ultime pubblicazioni: Guida pratica all’italiano scritto (Senza diventare grammanarzi) 2016

Franco Giorgi – Professore ordinario di Biologia applicata alle scienze mediche, ha svolto attività didattica e di ricerca in numerose e prestigiose università italiane ed estere. È attualmente membro della Società Italiana di Biosemiotica ed è autore di un vasto numero di contributi scientifici in ambito internazionale.

Gianfranco Giudice – è laureato in filosofia all’Università Statale di Milano, dove ha collaborato con la cattedra di Estetica.  È docente di ruolo di Filosofia e Storia presso il Liceo Scientifico Statale “P. Giovio” di Como. Ha svolto ricerche in ambito filosofico e in quello della storia sociale. Ha pubblicato Benedetto Croce (Rimini 1994), Tempus (Castel Maggiore 1994), Eterno e temporalità in S. Agostino (Cassago Brianza 1996), Un manicomio di confine. Storia del San Martino di Como (Roma–Bari 2009), ha pubblicato diversi saggi sul sito www.filosofia.it, e su «Nòema», rivista on line dell’Università Statale di Milano.

Trisha Greenhalgh è docente di Primary Care Health Sciences e Fellow del Green Templeton College presso l’Università di Oxford.  Ha studiato scienze politiche e sociali a Cambridge e medicina a Oxford.  Guida un gruppo di ricerca che si pone al confine tra scienze sociali e medicina. Il suo lavoro cerca di promuovere e valorizzare il lato umanistico della medicina e dell’healthcare senza perdere di vista le opportunità offerte dall’evidence based medicine e dalla tecnologia. È autrice di più di 200 pubblicazioni scientifiche e di 8 libri su diversi argomenti: la valutazione dell’impatto dei servizi clinici, l’utilizzo di metodologie di ricerca narrative per illuminare le differenze culturali, l’implementazone di una pratica evidence-based, la medicina traslazionale, l’adozione e l’uso di nuove tecnologie.

Barbara Gualco, consegue la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano Statale e la laurea magistrale in psicologia presso l’Università degli Studi di Genova ove consegue altresì la specializzazione in Criminologia Clinica. Attualmente è professore aggregato di Criminologia presso la Sezione di Scienze Medico Forense del Dipartimento di scienze della salute dell’Ateneo fiorentino.

Vittorio Andrea Guardamagna is Director of Palliative Care and Pain Division at European Institute of Oncology in Milan. He is Director of ESMO Designated Center of Integrated Oncology and Palliative Care. He is Founder Member of Medical Cannabis Association. He is Member of Providing Committee and Lecturer of the second level University master’s degree in Palliative Care at the University of Milan. His main interests deal with Palliative Care in advanced illnesses, both cancer and non-cancer pathologies; he deals also with all pain management techniques, both for cancer pain treatment and chronic pain treatment. He coordinates and organizes medical staff in the Home Care and Hospice settings; he participates in the organizational meetings of a project of the Regional Council (Regione Lombardia) to develop healthcare Network in home palliative care.
He is currently involved in developing wide skills on Cannabis Treatments and Research. He is Member of Ethics Committee at Fondazione Umberto Veronesi since January 2017.

Marie-France Hirigoyen è psichiatra, psicanalista e psicoterapeuta familiare. Esperta in vittimologia, ha svolto numerose ricerche sulla molestia morale e partecipa spesso a stage di formazione insieme a medici del lavoro e presso aziende pubbliche e private. Molestie morali, best seller in Francia, ha suscitato una vasta eco sull’argomento, cui sono stati dedicati articoli e trasmissioni televisive. (dal sito dell’editore Einaudi)

Vittorio Hösle – Precoce e profondo conoscitore delle lingue antiche  e di numerose lingue occidentali, a ventidue anni si laureato con una tesi sulla filosofia antica.  A ventisei anni è stato chiamato come professore associato alla New School for Social Research di New York e a trentadue anni è divenuto professore ordinario all’Università di Essen. Attualmente insegna alla Notre Dame University (Indiana) negli Stati Uniti. Il 6 agosto 2013 è stato nominato Accademico ordinario della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali. Tra le sue pubblicazioni: – (con Nora K.), Das Café der toten Philosophen. Ein philosophischer Briefwechsel für Kinder und Erwachsene, München 1996 sgg., C.H.Beck [Aristotele e il dinosauro. La filosofia spiegata a una ragazzina (tr. di S. Bortoli), Torino 1999, Einaudi]. -Die Philosophie und die Wissenschaften, München 1999 sgg., C.H.Beck. – (con Christian Illies), Darwin, Freiburg etc. 1999, Herder.- Woody Allen. Versuch über das Komische, München 2001, C.H.Beck. – Platon interpretieren, Paderborn etc. 2004, Ferdinand Schöningh [Interpretare Platone (tr. di B. Marte e F. Perelda), Milano 2007, Guerini e Associati (=Istituto Italiano per gli Studi Filosofici. Saggi 43)]. -Die Rangordnung der drei griechischen Tragiker, Basel 2009, Schwabe.

Alfonso Maurizio Iacono (Agrigento, 1949) è professore ordinario di Storia della filosofia presso il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa. E’ stato preside della Facoltà di Lettere e Filosofia della stessa Università (2003-2012). Tra i suoi lavori: Il borghese e il selvaggio, Angeli, Milano 1982; Le fétichisme. Histoire d’un concept, PUF, Paris 1992; Paura e meraviglia. Storie filosofiche del XVIII secolo, Rubbettino, Catanzaro 1998; L’evénément et l’observateur, L’Harmattan, Paris 1998; Autonomia, potere, minorità, Feltrinelli Milano 2000; Caminhos de saida do estado de menoredade, Lacerba, Rio de Janeiro 2001;  Storia,verità, finzione, Manifestolibri, Roma 2006; L’illusione e il sostituto, Bruno Mondadori, Milano 2010; Storie di mondi intermedi, ETS, Pisa 2016; Il sogno di una copia, Guerini Scientifica, Milano 2016; History and Theory of Fetishism, Palgrave MacMillan, New York 2016;  Studi su Marx, ETS, Pisa 2018.

Paulo Iannone – nato e residente a  San Paolo del Brasile,  fotografo e giornalista. Ha conseguito una laurea in Comunicazione Sociale-Giornalismo presso l’Università São Judas Tadeu e una in Filosofia all’Università Federale di San Paolo. Lavora  come fotoreporter e ha pubblicato lavori sulla stampa brasiliana e internazionale.

Salvatore Inglese – MD, Specialista in Psichiatria e Psicoterapeuta. BD Filosofia e Storia.  Esperto in Antropologia medica, Etnopsichiatria, Psichiatria transculturale, Psicologia e psicopatologia delle migrazioni. Dirigente medico, Coordinamento Programmazione Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze, ASP – Catanzaro; Responsabile Modulo di Psichiatria Transculturale e di Comunità. Metodologia della Ricerca, Dipartimento Salute Mentale, ASP – Catanzaro. Tra lwe sue recenti pubblicazioni: Spiriti che sussurrano ai medici: l’etnopsichiatria di fronte alla corporeità sofferente, in S. Bouznah, C. Lewertowski, Quando gli spiriti incontrano i medici,2017; La follia ricombinante. Riflessioni etnopsichiatriche sulle modalità transculturali di esistenza psicosica, in D. La Barbera, L. Baldari, L. Sideli ( a cura di), Alle origini della psicosi. Percorsi di studio tra clinica e cultura, 2017.

Carlotta Jesi, giornalista e scrittrice, ha fondato e dirige Radiomamma.it, impresa al femminile impegnata, online e nei quartieri, a costruire servizi innovativi per i genitori e una Milano sempre più family friendly. Ha lavorato al settimanale Vita e ha collaborato a lungo con Il Sole 24 Ore, Vanity Fair, Corriere della Sera, Donna Moderna, l’inserto Italy Daily dell’International Herald Tribune. È autrice di Viaggi di nozze zaino in spalla (Feltrinelli), Milano formato famiglia (Terre di mezzo), Sono andata in vacanza con i figli e sono tornata viva (Terre di mezzo).

Florence Labasque Anciennement dévouée à la conquête de la Justice, introvertie, tenace et très curieuse, je me consacre désormais à la photographie, qui est pour moi une forme de psychologie. Je me dédie plus spécialement à aider les entrepreneurs à améliorer leur image et leur message à transmettre à travers leurs photographies.. N’hésitez pas à me contacter via mon site www.florencelabasque.com

Morena Lari – è laureata in Scienze della Formazione Primaria presso l’Università di Firenze con una tesi in Storia della pedagogia e delle Istituzioni pedagogiche. Laurea in Scienze dei Beni Culturali, indirizzo di Storia dell’arte contemporanea, presso l’Università di Pisa . Ha conseguito un master in Didattica e psico-pedagogia per i disturbi specifici dell’apprendimento presso l’Università di Firenze. Da oltre dieci anni insegna nella scuola Primaria.

Antonio La Spina – Sociologo, docente Luiss – Roma
E’  ordinario a tempo pieno di Sociologia e insegna anche Analisi e valutazione delle politiche pubbliche alla Luiss. Dirige insieme a B.G. Mattarella il Master in Management e politiche della amministrazioni pubbliche (Luiss School of Government/Scuola Nazionale dell’Amministrazione), è componente del consiglio scientifico del Centro Bachelet e di Amministrazione in cammino.
Ha insegnato nelle Università di Macerata, Messina, Milano Cattolica e Palermo. Nell’Università di Palermo è stato, tra l’altro, direttore della Scuola di giornalismo “Mario Francese”.
Componente della redazione della Rivista Italiana di Politiche Pubbliche, della direzione della Rassegna italiana di sociologia, del comitato scientifico di Aggiornamenti sociali, Studi di Sociologia, Rivista economica del Mezzogiorno, Istituto Bachelet. Direttore della collana “Comunicazione, Istituzioni e mutamento sociale”, Franco Angeli.
Tra i suoi volumi più recenti: I costi dell’illegalità. Una ricerca sul sestiere della Maddalena a Genova (cur. per la Fondazione Chinnici), Mulino, 2013; Analisi e valutazione delle politiche pubbliche (con E. Espa), Mulino, 2011; I costi dell’illegalità. Camorra ed estorsioni in Campania (cur. con G. Di Gennaro per la Fond. Chinnici), Mulino, 2010;

David Le Breton est professeur de sociologie à l’université de Strasbourg. Membre de l’Institut Universitaire de France. Auteur en italien notamment de Fuggire da sé. Una tentazione contemporanea (Raffaello Cortina), Camminare. Elogio dei cammini e del silenzio (Compagnia dei cammini), Esperienze del dolore. Fra distruzione e rinascità (Raffaello Cortina), Il sapore del mondo. Una antropologia dei sensi (Raffaello Cortina), Il mondo a piedi.  Elogio della marcia, (Feltrinelli), La pelle e la traccia. Sulle ferite del sé (Meltemi), Antropologia del dolore (Mimesis), Antropologia del corpo e modernità (Giuffré), Passione del rischio (Gruppo Abele).

Jean-Louis Le Run, pédopsychiatre, médecin chef du 1er secteur de psychiatrie infanto-juvénile de Paris (Hôpitaux de Saint-Maurice). Rédacteur en chef de la revue Enfances et Psy (Editions Erès, Toulouse).

Sebastiano Maffettone– professore ordinario di Filosofia Politica presso la LUISS Guido Carli, dove dirige il Center for Ethics and Global Politics ed è Presidente della Scuola di Giornalismo “Massimo Baldini”. E’ stato visiting professor nelle università di Harvard, Columbia, Tufts, Boston College, University of Pennsylvania, New Dehli, LSE, Sciences-Po (Paris). Oltre ad aver pubblicato molti saggi su riviste nazionali e internazionali, ha tradotto e fatto conoscere in Italia l’opera di John Rawls. E’ stato il primo Presidente della Società Italiana di Filosofia Politica. Ha fondato e dirige la rivista Filosofia e Questioni Pubbliche – Philosophy and Public Issues (Luiss University Press). Ha collaborato con varie testate giornalistiche, tra cui il Mattino, Il Corriere della Sera, il Sole 24 ore, Panorama, Il Messaggero. Tra le sue ultime pubblicazioni: Un mondo migliore, LUISS University Press, 2013, Karl Marx nell’XXI secolo, LUISS University Press, 2018.

Vito Mancuso – è un teologo italiano. E’ stato docente di Teologia moderna e contemporanea presso la Facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele di Milano dal 2004 al 2011;dal 2013 al 2014 è stato docente di “Storia delle dottrine Teologiche” presso l’Università degli Studi di Padova, mentre dal 2009 collabora con il quotidiano “La Repubblica”. I suoi scritti hanno suscitato notevole attenzione da parte del pubblico, in particolare L’anima e il suo destino (Raffaello Cortina, 2007),Io e Dio Una guida dei perplessi (Garzanti, 2011), Il principio passione La forza che ci spinge ad amare (Garzanti 2013), Dio e il suo destino (Garzanti 2015), quattro bestseller da oltre centomila copie con traduzioni in altre lingue e una poderosa rassegna stampa, radiofonica e televisiva. Il suo pensiero è oggetto di discussioni e polemiche per le posizioni non sempre allineate con le gerarchie ecclesiastiche, sia in campo etico sia in campo strettamente dogmatico. Il suo ultimo libro è “Il coraggio di Essere Liberi” (Garzanti Editore, ottobre 2016).(dal sito ufficiale dell’autore)

Sergio Manghi – Sergio Manghi, è docente a contratto di Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università di Parma. Temi di ricerca: relazioni sociali nei contesti di cura e di formazione, dinamiche vittimarie, trasformazioni della soggettività, epistemologia della complessità nelle scienze sociali. Volumi più recenti: Partecipare stanca. Inciampi della democrazia diretta nella
Parma Cinquestelle (Battei 2016); L’altro uomo. Violenza sulle donne e condizione maschile (Pazzini 2014); Parma senza. Società e politica nel tempo della Rete (Battei 2012); La conoscenza ecologica. Attualità di Gregory Bateson (Cortina 2010, 2004); Il soggetto ecologico di Edgar Morin.
Verso una società-mondo, (Erickson 2009); Il medico, il paziente e l’altro (Angeli 2009, 2005). Cura il blog Il terzo incluso nel quotidiano on line La Repubblica – Parma.

Maria Giulia Marini – Epidemiologa e counselor, responsabile dell’Area Sanità e Salute della Fondazione ISTUD (http://www.medicinanarrativa.eu) , presso cui organizza un master in Medicina Narrativa applicata, giunto alla sua VII edizione. Ha sviluppato i primi anni della sua carriera presso aziende multinazionali in contesti internazionali, ha lavorato nella ricerca medica e successivamente si è occupata di consulenza e formazione nell’Health Care. Fa parte del Board della Società Italiana di Medicina Narrativa, è professore a contratto di Medicina Narrativa presso Hunimed di Milano e insegna Medical Humanities in diverse università nazionali e internazionali. Ha messo a punto una metodologia innovativa e scientifica per la medicina narrativa. Nel 2016 è Revisore per la World Health Organization per i metodi narrativi nella Sanità Pubblica. È autore del volume “Narrative medicine: Bridging the gap between Evidence Based care and Medical Humanities” per Springer e di pubblicazioni internazionali sulla Medicina Narrativa. È conferenziere in diversi contesti nazionali e internazionali.

Mauro Mariotti – Direttore della scuola di specializzazione in psicoterapia relazionale ISCRA di Modena assieme a Fabio Bassoli; psichiatra, neuropsichiatra infantile, psicoterapeuta, Past president della Società Italiana di Ricerca e Terapia Sistemica (SIRTS), già direttore dipartimento Materno infantile dell’AUSL di Reggio Emilia e Neuropsichiatria infantile di Modena, già professore a contratto dell’Università Modena e Reggio Emilia, membro dal 2010 del consiglio direttivo dell’European Family Therapy Association (EFTA), e fondatore dell’Asscociazione Italiana Mediatori Sistemici.

Emanuele Martorelli, Nasco e mi sviluppo in altezza a Roma sin dal 1976 come musicista, video maker e scrittore. Laureato in antropologia culturale con specializzazione in precariato, sono stato autore e voce del gruppo Razmataz, con i quali ho girato il paese tutto in lungoeinlargo e pubblicato il cd “Storie Illustrate in La minore”. Da solista ho confezionato le opere multimediali “D’un Tratto, Piero” e “Condominio 23” (contenenti brevi romanzi surReali, musiche e videoclip animati). Realizzo colonne sonore per documentari (Geo&Geo, in onda su Rai3), cortometraggi e spot radiofonici. Collaboro, ho collaborato o collaborerò con diverse redazioni come articolista, vignettista e umorista quali il Vernacoliere, Aprile e Il Fatto Quotidiano. Come freelance per Rai Eri, Renault, Publicis, XL (rivista). I miei lavori sono stati inseriti in documentari realizzati dalla CNN e sui siti delle riviste londinesi New Musical Express e Creative Review. Ho ricevuto diversi premi come canzonautore e per la regia di videoclip e cortometraggi che simulano costi insostenibili ma girati in realtà con materiali di scarto. Mi addito come creatore e direttore artistico di Albe Animate, Festival Internazionale Itinerante di Arti Visive. Dal 2013 ho ideato Starmale, Mensile di Cose Brutte, Malessere e Disagi, rivista a somatizzazione mensile. Sono vistosamente attratto dagli scioperi a singhiozzo (dal suo Blog sul ilfattoquotidiano.it)

Bruno Mastroianni – Giornalista, autore e social media manager de La Grande Storia (Rai3) e della Multipiattaforma di Rai1 per cui gestisce i social di alcune trasmissioni. Cultore della materia presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze sociali dell’Università di Perugia. Docente di Comunicazione politica e globalizzazione e di Reti e social media presso l’Università Telematica Internazionale Uninettuno. Scrive di antropologia della comunicazione (www.brunomastro.it). Autore di Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello (con Vera Gheno, Longanesi 2018) e de La disputa felice. Dissentire senza litigare sui social network, sui media e in pubblico (Cesati 2017).

Lilian Mathieu – Lilian Mathieu est chargé de recherche CNRS au Centre de recherche politique de la Sorbonne (université Paris-I) et membre du Groupe de recherche sur l’activisme altermondialiste (GRAAL). Il travaille principalement sur les processus contestataires et a publié Art et contestation (Presses universitaires de Rennes, 2006, co-dirigé avec Justyne Balasinski), La double peine. Histoire d’une lutte inachevée (La Dispute, 2006), ainsi que Comment lutter ? Sociologie et mouvements sociaux (Textuel, 2004).

Sandra Matteoli – pedagogista clinica, mediatrice familiare e formatrice, è responsabile della didattica e didatta presso la SIPP (Società Italiana di Psicologia e Pedagogia, Agenzia Formativa accreditata dal MIUR) per la quale dirige anche il Master di Specializzazione in Pedagogia Clinica. Si occupa delle difficoltà e dei disturbi di apprendimento sia nella clinica che nella formazione. Ha pubblicato L’intervento del pedagogista clinico nelle difficoltà di apprendimento (Junior, 2010).
Maurizio Parente, dottore di ricerca in Pedagogia, ricercatore e formatore, è docente presso la SIPP (Società Italiana di Psicologia e Pedagogia). Tra le pubblicazioni ricordiamo La ricerca-azione in pedagogia (Pitagora,2004), La fabbrica dei giochi (Erickson, 2010), Gli spazi del gioco: dalla teoria alla pratica (Marco Del Bucchia, 2013). Ha inoltre collaborato ad alcuni volumi collettanei, tra cui Il modello delle competenze di base (Carocci,2004) e Progettare con la ricerca-azione (FrancoAngeli, 2004).

Emanuela Mattiroli – Diplomata all’Istituto magistrale, in lista d’attesa per insegnare, ho trovato impiego presso il Patronato delle Acli e lì ho continuato a lavorare fino a diventare direttore provinciale nel 2005: stare ogni giorno a contatto con le persone, soprattutto con coloro che hanno bisogno, è molto stimolante e forse è anche per quello che amo fotografare le persone, cercando di coglierne l’essenza, le espressioni, gli atteggiamenti… insegnante mancata e fotografa per passione!

Carmen Melillo – Diplomata in informatica e programmatrice da molti anni, ama le fotografie semplici e pulite. Ha iniziato a coltivare la passione della fotografia spinta dal marito, fotografo di professione. Amante dei viaggi e degli ambienti urbani ha unito queste passioni dedicandosi al genere fotografico di “street-photography”.

Francesca Memini  – Laureata in Filosofia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano,  ha conseguito un master in Medicina Narrativa Applicata presso ISTUD e un diploma in counselling presso l’Istituto dell’Approccio Centrato sulla Persona (IACP).  Da oltre 10 anni, si occupo di strategie di comunicazione, divulgazione medico-scientifica, new media e content marketing, nel settore healthcare.

Chiara Menichetti  –  Laureata in Giurisprudenza. Master in direzione del personale sanitario. Da anni svolge attività di progettazione e direzione  in campo no profit. Direttore della Fondazione dopo di noi a Pisa onlus.”

Tullio Morello – magistrato dal dicembre del 1991. È stato magistrato di sorveglianza a Palermo fino al 1995. Giudice per le Indagini Preliminari a Torre Annunziata fino al 2005 ed a Napoli fino al 2016. Giudice del dibattimento penale a Napoli presso la Quinta Sezione Penale. Attualmente componente del Consiglio Giudiziario presso la Corte di Appello di Napoli.

Cesare Moreno – Presidente dell’Associazione Maestri di Strada. È maestro elementare dal 1983. Dal 1994 al 1996, in qualità di consulente del Ministero della Pubblica Istruzione, ha varato a Napoli il Piano Provinciale di lotta alla dispersione “Qualità della scuola e successo formativo”. Ha pubblicato in riviste specializzate e volumi numerosi contributi per la definizione di metodologie educative È stato tra i fondatori del progetto Chance. Dal 2010 progetta e coordina il progetto E-VAI (Educazione, Volontà, Accoglienza, Integrazione) per la prevenzione della dispersione scolastica nella periferia orientale di Napoli.

Carmine Musella – alias Carmine Ice .  laureato in scienze politiche.  Autodidatta si avvicina alla fotografia 3 anni fa seguendo piccole compagnie teatrali per poi dedicarsi alla ritrattistica e alla fotografia artistica.

Pascal Neveu –  Directeur de l’Institut Français de Psychanalyse Active (IFPA) Secrétaire général du Conseil Supérieur De la Psychanalyse Active (CSDPA) Responsable national de la cellule de soutien psychologique au sein de l’Œuvre des Pupilles Orphelins des Sapeurs-Pompiers de France (ODP)Ancien administrateur de l’Association Européenne des Psychologues Sapeurs-Pompiers (AEPSP). Parmi ses ouvrages : Revivre même quand on est terrassé (2014), Mentir… pour mieux vivre ensemble ?: Psychologie du mensonge (2012), Changer ? Moi, jamais ! : Psychologie du changement (2008) .www.pascalneveu.fr

Marino Niola –  è un antropologo della contemporaneità. Insegna Antropologia dei Simboli, Antropologia delle arti e della performance e Miti e riti della gastronomia contemporanea all’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa.Svolge attività di divulgazione su TV e Radio Rai ed editorialista de La Repubblica. SulVenerdì di Repubblica cura la rubrica Miti d’oggi. Collabora con Le Nouvel Observateur, Il caffè di Locarno, Il Mattino di Napoli. Dal 2008 al 20 giugno 2010 è stato presidente del Teatro Stabile di Napoli. Nel 2015, con l’antropologa Elisabetta Moro e il MedEatResearch, ha rielaborato la tradizionale Piramide Universale della Dieta Mediterranea allargandola alle pratiche sociali. (dal sito ufficiale dell’autore).

Anna Oliverio Ferraris – dal 1966 al 1971 ha operato presso l’università di Torino come assistente alla cattedra di Psicologia Sperimentale. Dal 1971 è stata assistente di ruolo nel Corso di laurea in Psicologia dell’Università di Roma dove nel 1975 ha ricoperto l’incarico di Psicologia dell’età evolutiva e dal 1980 è professore ordinario di Psicologia dello sviluppo. È stata membro della Consulta Qualità della Rai e del Comitato Nazionale di Bioetica. È autrice di saggi, numerosi articoli scientifici e testi scolatici in cui affronta i temi dello sviluppo normale e patologico, dell’educazione, della famiglia, della scuola, della formazione, della comunicazione in contesti diversi, del rapporto con tv e nuovi media, delle dinamiche identitarie nella società contemporanea. Collabora regolarmente e da anni con le seguenti riviste: “Vita Scolastica”, “La scuola dell’infanzia”, “Vita dell’infanzia”, “Prometeo”. Dirige la rivista degli psicologi italiani “Psicologia Contemporanea”. È stata collaboratore fisso per molti anni del Corriere Salute (Corriere della sera) e ora scrive saltuariamente su alcuni quotidiani e altre riviste.

Edoardo Orlandi, consegue la laurea in giurisprudenza presso l’Università degli studi di firenze ed in seguito, il master di II livello in psichiatria, psicopatologia forense e criminologia presso il medesimo Ateneo. Attualmente Collabora come assegnista di ricerca presso la Sezione di Scienze Medico Forense del Dipartimento di scienze della salute dell’Ateneo fiorentino ed è docente in diversi master e Corsi di Perfezionamento sul territorio italiano presentando lezioni e seminari sui Delitti del Mostro di Firenze.

Francesco Orietti – Laurea in scienze della comunicazione e scienze della formazione degli adulti. Esperto di comunicazione e formazione. Lavora nel campo delle risorse umane. Socio e volontario Ibby con cui ha collaborato al progetto della Biblioteca per bambini e ragazzi di Lampedusa.

Alessio Ortu –  è  produttore, sceneggiatore, fotografo e regista. Nato nel 1980 a Cagliari, a partire dal 2001 ha vissuto e lavorato a Roma, Londra, Los Angeles, New York e São Paulo, dove vive  dal 2011. Nel 2003 ha iniziato a collaborare con il regista Italiano Gianclaudio Cappai, seguendo la maggior parte dei suoi progetti dallo sviluppo alla distribuzione. Vale la pena ricordare “So che c’è un uomo”, presentato al 66º Festival di Venezia e a oltre 40 Festival Internazionali, e “Senza Lasciare Traccia”, presentato al Festival di Bari, e successivamente a Montreal, Mosca, Cracovia e São Paulo. Tra il 2011 e il 2013 ha co-prodotto – su richiesta del filmmaker Brasiliano Humberto Bassanelli – il documentario “Simulacrum Praecipitii – la visione dell’abisso”, che ritratta il suo stesso lavoro fotografico di reportage con i dipendenti da crack in centro a São Paulo. Sempre nel 2017 ha lavorato come Produttore della prima edizione dell’Italian Film Fest di São Paulo, collaborando con il Mibact, l’Anica, la SP Cine (Film Commission di São Paulo) e la Ancine (Associazione Nazionale di Cinema del Brasile). Al momento sta sviluppando uno spettacolo teatrale per la sua prima regia e producendo un cortometraggio.

Moni Ovadia – Nasce a Plovdiv in Bulgaria nel 1946, da una famiglia ebraico-sefardita. Dopo gli studi universitari e una laurea in scienze politiche ha dato avvio alla sua carriera d’artista come ricercatore, cantante e interprete di musica etnica e popolare di vari paesi. Nel 1984 comincia il suo percorso di avvicinamento al teatro, prima in collaborazione con artisti della scena internazionale, come Bolek Polivka, Tadeusz Kantor, Franco Parenti, e poi, via via proponendo se stesso come ideatore, regista, attore e capocomico di un “teatro musicale” assolutamente peculiare, in cui le precedenti esperienze si innestano alla sua vena di straordinario intrattenitore, oratore e umorista. Filo conduttore dei suoi spettacoli e della sua vastissima produzione discografica e libraria è la tradizione composita e sfaccettata, il “vagabondaggio culturale e reale” proprio del popolo ebraico, di cui egli si sente figlio e rappresentante, quell’immersione continua in lingue e suoni diversi ereditati da una cultura che le dittature e le ideologie totalitarie del Novecento avrebbero voluto cancellare, e di cui si fa memoria per il futuro (dal sito ufficiale dell’autore).

Cristina Pagni –  psicologa e psicoterapeuta sistemico-relazionale, dottore di ricerca in Neuroscienze, collaboratrice presso il Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università di Pisa dove si occupa di Neuropsicologia.

Chiara Paoli, Psicologa Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale, Master in Disturbi dell’Apprendimento. Membro della Commissione Scientifica della Società Italiana di Psicoterapia Relazionale

Maurizio Parente, dottore di ricerca in Pedagogia, ricercatore e formatore, è docente presso la SIPP (Società Italiana di Psicologia e Pedagogia). Tra le pubblicazioni ricordiamo La ricerca-azione in pedagogia (Pitagora,2004), La fabbrica dei giochi (Erickson, 2010), Gli spazi del gioco: dalla teoria alla pratica (Marco Del Bucchia, 2013). Ha inoltre collaborato ad alcuni volumi collettanei, tra cui Il modello delle competenze di base (Carocci,2004) e Progettare con la ricerca-azione (FrancoAngeli, 2004).

Maurizio Patriciello, parroco della parrocchia di San Paolo Apostolo in Caivano in provincia di Napoli. Dopo aver lavorato come paramedico in ospedale ha deciso di entrare in seminario. In poco tempo, è una delle figure di maggior rilievo nella denuncia  delle problemi sociali e ambientali della Terra dei Fuochi.

Gianfranco Pecchinenda – scrittore e saggista, è attualmente ordinario di sociologia all’Università Federico II di Napoli. Si occupa prevalentemente di Sociologia della Conoscenza e di Studi sull’arte e la letteratura. Tra i suoi scritti più recenti “Come se niente fosse” (Napoli 2015); “Essere Ricardo Montero” (Napoli 2013 – Barcellona 2014); Videogiochi e cultura della simulazione (Roma-Bari 2010); “Kafka-Kafta. Cuentos de Padres y de sombras”, Ediciones Carena).

Giulia Perrone – attualmente praticante abilitato presso lo studio legale Chiriaco in Roma, laureata  in giurisprudenza alla Sapienza  di Roma nel Novembre 2016 . Ha conseguito il diploma di Master di secondo livello in scienze forensi nel febbraio 2018. Nell’ottobre 2017 collabora alla redazione di un capitolo del nuovo compendio di diritto processuale penale con il giudice Valerio De Gioia, per La Tribuna editore e nel novembre 2017 presenta il suo articolo al Convegno Nazionale di Psicologia Giuridica.

Francesca Petrizzo – è nata ad Empoli nel 1990. Ha pubblicato per Frassinelli romanzi sia contemporanei che storici: Memorie di una cagna (2010), Il rovescio del buio (2011) e Nel sangue (2013). Dopo aver studiato Storia medievale a Oxford e Londra, sta conseguendo un dottorato all’Università di Leeds, facendo ricerca sui meccanismi familiari e di conquista degli Altavilla nel Mezzogiorno e in Siria, tra l’XI e il XII secolo.

Anna Pianura – Laureata in Culture Digitali e della Comunicazione presso l’Università Federico II di Napoli. Svolge la sua attività lavorativa e di ricerca negli ambiti di  comunicazione, marketing, web e fotografia. Ha diretto la sezione Campania della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, e due associazioni fotografiche in Campania.  Vincitrice di numerosi riconoscimenti e premi nazionali e internazionali per le sue opere fotografiche. I suoi scatti sono stati scelti per raccolte e riviste del settore e per copertine di libri, saggi, pubblicazioni in Italia e straniere.
www.ombraeluci.ita.pianura@gmail.comfacebook.com/apianura

Tiziana Pozzoli, esperta di fama nazionale, ricercatrice presso il Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione dell’Università di Padova, dove tiene un corso di insegnamento a distanza rivolto agli insegnanti su “Bullismo e cyberbullismo: comprenderli e prevenirli”. Autrice di numerosi articoli pubblicati sulle principali riviste di settore a rilevanza nazionale ed internazionale; la dott.ssa Pozzoli ha ricevuto numerosi premi per la qualità delle sue ricerche.

Domenico Pratelli – Psicologo e Psicoterapeuta è, tra l’altro, direttore didattico della SIPP.

Giulia Pratelli – cantautrice, laurea in giurisprudenza presso l’Università di Pisa dove collabora con il Dipartimento di Filosofia del Diritto.

Matteo Pratelli – studente liceale, ha tra i suoi interessi la musica e la letteratura.

Monica Pratelli – Psicologa e Psicoterapeuta. Direttrice del Centro Psico Medico Pedagogico Method. Docente presso numerosi enti pubblici e privati, è formatrice , saggista e autrice di numerose  pubblicazioni destinate a insegnanti e specialisti.

Antonio Puleggio – psicologo, psicoterapeuta. Dirigente sanitario, professore AC Università di Pisa

Elisa Puvia – ricercatrice nell’ambito della psicologia sociale. Ha svolto attività di ricerca in Italia e all’estero sul tema dell’oggettivazione del corpo femminile. Attualmente è Project Manager del Master in Analisi, Prevenzione e Contrasto della Criminalità Organizzata e della Corruzione, dell’Università di Pisa.

Regina Rensi – Criminologa, Borsista di ricerca presso la sezione di Scienze Medico Forensi dell’Università degli Studi di Firenze.

Silvia Rodriguez  Licenciada en Psicología por la Universidad de Valencia. Máster en Psicología Clínica y de la Salud. Técnico superior y formador en Igualdad de Género. Dependencia Emocional. Dependencia Emocional en Violencia de Género. Psicóloga Experta en Coaching. Máster en Psicología Jurídica y Peritaje Psicológico Forense. Intervención Psicológica en Intentos de Suicidio.  Formación complementaria en Metodologías de las Ciencias del Comportamiento, Técnicas de Investigación Criminal y Biología y Sociología de la Violencia. www.silviarodriguez.es

Donietta Roméas – vive e lavora a Parigi. Fotografa di formazione, da molti anni si occupa di spettacoli, seguendo come freelance, le compagnie teatrali. Da venti anni collabora con la rivista Cassandre Horschamp. Sito web : www.donietta.com.

Silvia Rosati – laurea in Lettere Classiche presso la Federico II di Napoli, Dirigente scolastico, ha insegnato Italiano latino e greco nei licei. Si è occupata di valutazione, come esperto INVALSI nei seminari regionali, Formatore CAF e Valutatore External Feedback Actor. È nel comitato di redazione della Rivista on line Mosaico.

Francesca Rifiuti – Psicologa presso l’Istituto psico-medico-pedagogico “Centro Method” a Perignano (PI) e allieva in formazione presso l’Istituto di Terapia Familiare di Bologna.
Ha conseguito un master in Disturbi Specifici dell’Apprendimento presso la SIPP (Società Italiana di Psicologia e Pedagogia) ed è cultore della materia nello stesso ambito presso la Scuola di Psicologia dell’Università degli Studi di Firenze.  È autrice, insieme a Monica Pratelli, del libro “Bisogni Educativi Speciali: diagnosi, prevenzione e intervento” (Franco Angeli, 2016).  Dal 2013 collabora con Ibby Italia, organizzazione no profit che promuove la lettura nell’infanzia e nell’adolescenza.

George W. Saba – psicologo clinico e terapeuta di formazione sistemico-relazionale, è Professore di Medicina Clinica di Famiglia e di Comunità all’Università della California, San Francisco. È inoltre Direttore del programma di formazione residenziale in Scienze del Comportamento e Medicina di Famiglia e di Comunità presso il San Francisco General Hospital ed è autore di numerosi articoli scientifici.

Alice Salvetti –  Psicologa Mediatrice Familiare Psicoterapeuta Sistemico Relazionale presso lo studio Formamentis e Formamentis Lucca,consulente per assicurazioni e uffici giudiziari. Membro della Commissione Scientifica della Società Italiana di Psicoterapia Relazionale.

Laura Sbarbori-Da sempre grande appassionata di musica e fotografia, Laura decide fin da giovanissima di voler trasformare questa sua passione in un lavoro. Nata a Roma, dove attualmente vive, inizia a scattare per le strade della sua città.Ha frequentato lo IED – Istituto Europeo di Design, acquisendo nozioni e tecniche ulteriori. Terminati gli studi inizia ad affiancare Roberta Kransing in qualità di assistente, lavorando così ai suoi servizi di moda e pubblicità.Dal 2011 si occupa di reportage nuziale, collaborando con lo Studio Fotografico Nabis.Nonostante le esperienze in vari ambiti fotografici, non abbandona mai il suo amore per l’arte in ogni sua forma, in particolar modo la musica. Collabora con vari artisti, sia scattando foto ai live nei club romani e durante concerti importanti, sia realizzando servizi appositamente dedicati ai loro progetti discografici.

Gregorio Serafino – è Dottore di Ricerca in Antropologia culturale per l’Universitá di Bologna e l’Ecole Pratique des Hautes Etudes della Sorbona, Parigi (2012). Giá laureato in Antropologia Culturale ed Etnologia nella stessa Universitá di Bologna, si occupa di ritualitá indigena contemporanea in Messico, nella regione Montaña dello stato di Guerrero. Ha lavorato in Messico ed Italia, attualmente è “Assegnista di Ricerca” presso il Dipartimento di Storia, Cultura e Civiltá dell’Universitá di Bologna.
https://unibo.academia.edu/GregorioSerafino

Luigi Serrapica Laureato in Filosofia e Storia delle Idee presso l’Università di Torino con una tesi in Filosofia Teoretica. Giornalista pubblicista  a lungo collaboratore de Il Risveglio, testata giornalistica della provincia di Torino.

Sandra Sostegni – medico, psicoterapeuta. Didatta IPR di Pisa.

Anne-Sylvie Pelloux – Pédopsychiatre, rédactrice adjointe de la revue Enfances&psy.

Élise Thiébaut, journaliste et féministe. Elle a publié des livres destinés au jeune public sur les droits des femmes avec Agnès Boussuge (Éd. Syros) et un recueil de nouvelles, le Guide pratique de l’apocalypse (Éd. Quintette, 2000). Elle est aussi l’auteure des textes décalés qui, dans le métro parisien, racontent l’histoire des stations, et a publié deux livres sur les feux d’artifice (Éd. Actes Sud).

Tullia Toscani – psicoterapeuta familiare, mediatore familiare, terapeuta sensomotorio (2°liv), terapeuta EMDR. Fondatore e Direttore dell’Istituto Terapia familiare di Bologna, co-fondatore dell’AITF, membro direttivo SISST, membro CISMAI, membro CO-ME.TE, membro commissione didattica AIMS.Didatta SITF. Dirige la collana di Psicologia ed Riga. Webinar Human  Systems  supervisor.

Francesco Tramonti – psicologo, psicoterapeuta. Unità Funzionale Salute Mentale Adulti Zona Val di Cornia – Azienda USL Toscana Nordovest. Istituto di Psicoterapia Relazionale Pisa.

Alfredo Verde, psicologo e psicoterapeuta, è professore ordinario di Criminologia all’Università di Genova e Presidente del Master Universitario di II livello in Criminologia e Scienze Psicoforensi. E’ stato presidente dell’Ordine degli psicologi della Liguria. Le sue ricerche vertono su: Criminologia minorile, Psicologia dell’adolescenza deviante, Psicosociologia del sistema giudiziario, Psicologia e consulenze tecniche nelle cause di separazione e divorzio, la natura dell’inferenza nella clinica criminologica e nei testi di fiction, le narrative degli autori di reato dal punto di vista psicoanalitico. Ha scritto numerose pubblicazioni, tra le più rilevanti:“Come mente la mente. Un nuovo strumento per valutare la memoria” (in coll. con Merzagora I., Barbieri C., Boiardi A.). Cassazione penale, vol. LIV, n.05, maggio 2014, pp. 1896-1915.“Troubled groups in situation: qualitative analysis of psychotherapeutic sessions with deviant adolescents” (in coll. con De Gregorio E., Gallon M.). Quality and Quantity, Vol.48, n. 6, 2014, pp. 3013-3024.“Delinquency and alcohol use among adolescents in Europe.The role of cultural contexts” (in coll. con Gatti U., Soellner R., Braeker A.-B., Rocca G.). European Journal of Criminology, Vol.12 n. 3, 2015, pp. 362-377.“Il reo narra il suo delitto. Idee per una criminologia narrativa aperta alla complessità”. (in coll. con Francia A.) Rassegna Italiana di Criminologia (nuova serie), vol. 9. n. 2, 2015, pp.116-126.

Georgia Zara-Ph.D., è professore associato di Psicologia criminologica e Risk assessment dell’Università degli Studi di Torino. È Visiting Scholar presso l’Institute of Criminology, Cambridge University (UK). I suoi interessi scientifici e di ricerca riguardano le carriere criminali, la violenza sessuale, il risk assessment, l’intimate partner violence. Tra le sue ultime pubblicazioni: Valutare il rischio in ambito criminologico. Procedure e strumenti per l’assessement psicologico, Il mulino, 2016, Il diniego nei sex offender. Dalla valutazione al trattamento, Raffaello Cortina,2018.

error: Content is protected !!