EXAGERE RIVISTA - Settembre - Ottobre 2020, n. 9 - 10 anno V - ISSN 2531-7334

il tempo dell’indifferenza alla verità. Intervista a Myriam Revault d’Allonnes

di Gianfranco Brevetto (ITA/FRA) - Si tratta qui di un problema difficile: quello della continuità e della durabilità del mondo. Occorre pensare, nello stesso momento, alla sua permanenza, alla sua durabilità (si potrebbe dire alla sua perseveranza nell’essere) e [...]

Siamo meno egoisti di quanto crediamo. Intervista a Sebastiano Maffettone

di Gianfranco Brevetto - Dopo le sferzate di Copernico, Darwin e Freud, la pandemia ha messo l’umanità a nudo. Ci troviamo di fronte a cambiamenti individuali e collettivi che non risulteranno facili. Dobbiamo imparare a interrogarci sul mondo.

Paul Ricoeur: l’homme de tous les dialogues. Intervista a Francesco Barale

di Federica Biolzi - Ricoeur è con grande evidenza attratto dalle tematiche psicoanalitiche e comincia a ritenere che il confronto con esse sia ineludibile per affrontare i grandi temi del male, della colpa, dell’etica

Matematica, la scienza esatta è un retaggio del passato. Intervista a Anna Baccaglini-Frank

di Gianfranco Brevetto - la visione epistemologicamente della matematica come scienza esatta appartiene a un passato che è ormai superato. Il "legame" con "concetti, teoremi e assiomi" indiscutibili è ormai inesistente

La scuola del saper rischiare. La didattica del dopo Covid in un’intervista con Donatella Fantozzi

di Morena Lari - Alla scuola di oggi manca il coraggio di scommettere e quindi il saper rischiare. Mi piacerebbe che gli insegnanti cominciassero a costruire un aspetto bellissimo della loro professione, ovvero il saper fare il trapezista senza [...]

Tra fisica ed etica: forme e fini della ricerca meteorologica di Epicuro nell’Epistola a Pitocle

di Dino De Sanctis - Il bando della vuota opinione, la falsa doxa contrapposta alla verità che rappresenta il cuore della ricerca scientifica, è motivato nell’ambito di un’indagine dai contorni non semplici quale è quella sulle cause dei fenomeni [...]

Tutto andrà bene solo se nulla sarà come prima: i limiti del monetarismo. Intervista a Pierangelo Dacrema

di Luigi Serrapica - La moneta è un oggetto sociale, superabile. Certo, non dico superabile in pochi anni, forse in mezzo secolo si potrebbe cominciare a vedere qualche cambiamento, ma bisogna ragionarci.

Showing all 13 results
error: Content is protected !!