EXAGERE RIVISTA - Settembre - Ottobre 2020, n. 9 - 10 anno V - ISSN 2531-7334

Secondo natura. Sophia, la filosofia in festa, quest’anno in streaming.

Consiglio a tutti la lettura di un libro, in questi assurdi giorni che la natura ci costringe a vivere. Si tratta del Viaggio intorno alla mia camera, dello scrittore in lingua francese Xavier de Maistre, pubblicato nel 1794. In quarantadue giorni di confinamento, lo scrittore ripercorre su e giù la sua stanza, compiendo un viaggio lungo quanto lo possono essere i limiti del pensiero e della fantasia umana. Questo è quello che quest’anno vorrebbe offrire al suo pubblico Sophia – la filosofia in festa, il festival della filosofia di Pietrasanta che per la sua quinta edizione sarà fruibile eccezionalmente ed esclusivamente in streaming. Basterà avere un dispositivo – un computer, un tablet, uno smartphone –, una connessione ad internet per sintonizzarsi su uno dei nostri canali, da YouTube a Facebook, e una stanza, come quella di de Maistre. Si può fare filosofia anche – e soprattutto! – in tempi in cui l’ultimo pensiero sembra andare ai vecchi pensatori. E si può fare filosofia chiusi in una stanza: così hanno fatto tutti, d’altra parte. La cultura ha il dovere di resistere anche di fronte alla natura. E secondo natura è proprio il tema di quest’anno affrontato da Sophia, che per ironia della sorte già lo aveva deciso prima che il coronavirus sconvolgesse il mondo. Ne parlano i bambini delle scuole primarie, filosofi già prima di sapere cosa sia la filosofia, che per Sophia junior hanno realizzato dei disegni (e non solo), disponibili in una mostra virtuale sul sito di Sophia, assieme a un breve documentario che li ritrae in veste di giovanissimi Socrate; c’è il nuovo format di quest’anno, che arricchisce ancora di più il palinsesto, Sophia arte, il quale desidera far dialogare arte e filosofia: l’episodio di quest’edizione è stato frutto di un felicissimo incontro tra il festival, gli artisti Bertozzi & Casoni, in mostra a Pietrasanta con Tempo, e il filosofo Andrea Mecacci. E infine ci sono gli incontri del festival, il 14 e 15 novembre. Nove incontri, dieci protagonisti, che spaziano dalla filosofia teoretica all’estetica, dall’etica alla fisica, dal teatro alla letteratura. Gli ospiti di quest’anno sono la filosofa Roberta De Monticelli, accompagnata dalle letture del maestro Guido De Monticelli, il classicista Gianpiero Rosati, Giacomo Marramao, grande amico del festival sin dalla prima edizione, Federico Vercellone, Adriano Fabris, graditissimo ritorno e già protagonista degli incontri estivi di Sophia presso il Caffè de La Versiliana, il fisico Antonello Provenzale, Luca Fonnesu, il Premio Strega Walter Siti e la scrittrice Dacia Maraini. Il nostro vuole essere un messaggio ottimistico, un messaggio di forza. I pensatori lo sanno: la filosofia è anzitutto cura. Il festival si svolge dal 6 al 15 novembre 2020.

Alessandro Montefameglio

Direttore di Sophia

Share this Post!
error: Content is protected !!