EXAGERE RIVISTA - Maggio-Giugno 2021, n. 5-6 anno VI - ISSN 2531-7334

Quaderni di EXagere 1 : il dilemma di Funes a cura di Federica Biolzi

La memoria non smette mai di essere al centro della nostra vita. C’è il bisogno, la necessità di ricevere quella delle generazioni precedenti, della famiglia, ma anche della storia collettiva. Ma la memoria non è solo ricordo, occorre utilizzare opportunamente quei meccanismi [...]

Ci vuole una memoria critica che sappia giudicare, non solo pensare. intervista a Remo Bodei

intervista di Federica Biolzi - Le memorie hanno un valore purché se ne dia una spiegazione attraverso la narrazione. Ci vuole una memoria critica, una memoria in cui la facoltà di giudicare e non solo di pensare debba essere [...]

La nostra vita mentale è una riedizione di storie. Intervista a Corrado Bogliolo

intervista di Gianfranco Brevetto - Ci sono tentativi di impedire che qualcosa si strutturi come memoria e di far naufragare anche meccanismi di associazione successivi. Questo perché si vorrebbe eliminare dal mondo dei ricordi qualcosa di spiacevole, di negativo.

La memoria nel tempo: il ricordo di intenzioni e la consapevolezza di sé tra invecchiamento normale e patologico

di Cristina Pagni - La nostra memoria subisce dei cambiamenti nell’arco del ciclo di vita e anche la nostra percezione del suo funzionamento si modifica. Se è vero che “noi siamo i nostri ricordi”, è immediato e naturale [...]

Il genogramma con immagini d’arte. Uno strumento per l’esplorazione della memoria e per la ricostruzione della storia personale

di Monica Pratelli - I ricordi affiorano con estrema facilità; bastano un odore, un sapore, un’immagine a incoraggiare la memoria, rendendola viva al punto da confondere il passato con il presente.

Gli inganni della memoria nella testimonianza: alcune riflessioni.

di Regina Rensi e Barbara Gualco - Ecco allora che, soprattutto in ambito processuale, occorre tenere conto della possibile esistenza di tali distorsioni che possono inficiare l’accuratezza (corrispondenza tra realtà oggettiva e soggettiva) e la credibilità (rapporto tra ciò [...]

Una generazione di sognatori. Il cinema, i giovani, i ricordi. Il caso di un piccolo comune toscano tra gli anni Cinquanta e Sessanta

di Morena Lari - Il cinema non rappresentava solo un’esperienza estetica ma «uno spazio di socializzazione per le nuove generazioni e per i due sessi» : si configurava come una pratica di condivisione, che permetteva il contatto con amici [...]

Un fantasma familiare. L’impero di Costantino e la memoria di Massenzio

di Francesca Petrizzo - La memoria di Costantino con la sua croce esiste in funzione e condanna di un’altra memoria: quella di Massenzio, l’imperatore annegato nel Tevere quando il pontone di barche su cui tenta di fuggire da Costantino [...]

Showing all 18 results
error: Content is protected !!